Sport locale, pallavolo / RISO SCOTTI VOLLEY PAVIA – IGOR GORGONZOLA NOVARA 0-3

RISO SCOTTI VOLLEY PAVIA – IGOR GORGONZOLA NOVARA 0-3 (19-25, 14-25, 22-25)

RISO SCOTTI VOLLEY PAVIA: Corvese 7, Masino 3, Renkema 4, Roani 5, Brusegan 6, Celeste Poma (L), Di Bonifacio 1, Di Carlo, Kajalina 9, Oggioni. Non entrate La Rosa, Ginevra Poma. Allenatore Massimo Lotta.

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Casillo 6, Rosso 16, Kim 2, Giuliodori 6, Alberti (L), Bramborova 9, Prencipe (L), De Carne 14. Non entrate Olocco, Garavaglia, Bersighelli, Candi, Migliorin. Allenatore Stefano Colombo.

ARBITRI: Stancati, Fretta.

Giocata a Pavia, Pala Ravizza, domenica 28 ottobre 2012 ore 18.00         Durata set: 24′, 23′, 27′; tot: 74′

La Riso Scotti Pavia cade al cospetto della Igor Gorgonzola Novara per la terza volta in poco più di un mese, non riuscendo a arginare la potenza d’attacco della squadra allenata da Colombo. Lo starting player della Riso Scotti prevede Roani e Renkema in banda, Kajalina in diagonale con la palleggiatrice Masino, al centro Brusegan e Corvese, libero Celeste Poma;  la Igor Gorgonzola invece  Kim Mi Na in palleggio, De Carne opposta, Giuliodori e Casillo centrali, Alberti libero e schiacciatrici Bramborova e Rosso.

Come in tutti i campi di gioco italiani, prima dell’incontro è stato osservato un minuto di silenzio per onorare la memoria del Caporale Tiziano Chierotti, caduto in uno scontro a fuoco in Afghanistan.

La Igor Gorgonzola si porta subito in vantaggio obbligando la Riso Scotti alla rincorsa. Giuliodori in pallonetto segna il primo punto per Novara, cui ribatte immediatamente Roberta Brusegan. Pavia non regge il ritmo imposto dalle avversarie e al primo tempo tecnico ha già accumulato quattro punti di svantaggio e capito che sarà una partita maledettamente difficile. Prova Kajalina, con un pallonetto che coglie impreparata la difesa della Igor Gorgonzola, a ingranare una marcia superiore e sembra quasi riuscirci poiché la Riso Scotti si porta a soli due punti di distacco, undici a nove. Le attaccanti novaresi bucano con facilità il muro pavese e al secondo tempo tecnico il distacco si è di nuovo incrementato: la schiacciata di Valeria Rosso vale il sedici a dodici. La Riso Scotti non molla: con l’ace di Serena Masino risale a quindici e si riporta in partita. Il sorpasso non riesce e le novaresi con Bramborova e De Carne allungano ancora. La schiacciata di Anna Kajalina e il bel pallonetto di Manuela Roani riaccendono le speranze, anche se il tabellone segna ancora ventun punti per le piemontesi contro i diciannove di Pavia. Speranze che svaniscono in una sequenza di quattro errori della Riso Scotti Pavia che cede il primo set alla Igor Gorgonzola.

La fase finale del primo set condiziona l’inizio del secondo parziale per le ragazze della Riso Scotti Pavia: al primo time-out tecnico il risultato è di otto a zero per Novara. Alla ripresa del gioco è l’attacco di Di Bonifacio, subentrata a Renkema, a spezzare la serie negativa. Corvese segna due punti e grazie anche a qualche errore novarese il punteggio avanza ma il distacco non diminuisce e al secondo tempo tecnico sono ancora otto i punti di differenza. La capitana novarese Rosso martella il campo pavese e il muro di Casillo sull’attacco di Viviana Corvese segna il venti a nove. Il coach pavese Lotta cambia la diagonale palleggio-opposto: entrano Di Carlo e Oggioni per Masino e Kajalina. La battuta out di Kim Renkema chiude il set sul venticinque a quattordici. Nella Riso Scotti si salvano ricezione e difesa, ma l’attacco e la battuta non impensieriscono le novaresi.

Il terzo set vede finalmente Pavia scattare alla partenza: Corvese segna il quinto punto contro i due di Igor Novara prima della tripletta di De Carne che riporta in parità il risultato. L’equilibrio resiste per parecchi punti: l’attacco di Manuela Roani, che le mani di Kim Mi Na toccano ma non fermano, vale l’undici pari. Novara tenta la fuga, questa volta senza successo: con il pallonetto spinto di Rosso che finisce in rete siamo ancora in parità sui diciassette punti. Fasi finali dell’incontro agitate. Renkema tiene vive le speranze pavesi: suo è ventunesimo punto; Novara è davanti di un solo punticino. Manuela Roani forza la battuta che s’infrange contro la rete e nella successiva concitata azione il GM della Riso Scotti Gigi Poma si vede assegnare dall’arbitro un cartellino giallo per proteste. La Igor Gorgonzola Novara ha così a disposizione tre match point: Renkema annulla il primo, ma il suo secondo tentativo è stoppato dal muro di De Carne che manda tutte negli spogliatoi.

Roberta Brusegan, centrale della Riso Scotti Pavia, ha così commentato “Era una partita molto importante per entrambe le squadre: per loro per conservare la posizione di vertice, a noi invece servivano punti. Per questo c’eravamo preparate con cura, ma in partita abbiamo fatto troppi errori gratuiti. Abbiamo sempre dovuto rincorrere e questo ci ha messo ancor più in difficoltà. Anche loro comunque hanno preparato al meglio l’incontro ma noi le abbiamo aiutate sbagliando davvero troppo. Sapevamo di dover puntare sulla battuta quale punto di forza, ma non siamo riuscite a mettere in pratica al meglio questa indicazione.”.

 

Stefano Leva

Ufficio Stampa Riso Scotti Volley Pavia

 

 

NdR. Fonte immagine: http://www.paviavolley.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *