Sport locale, Lega Pro / Pavia-Treviso: la prima in casa e il capo…lavoro di Capo…grosso

di Fabio Muzzio

Esiste il momento magico? La risposta è ovviamente positiva.

Noi ci scherziamo, chiamandolo “Santo”, ma Roselli sta compiendo un’impresa.

Non so quanto possa durare questo momento, ma me lo godo e mi piace un pochino sognare.

Dopo anni davvero difficili da tifoso torno a sorridere. Sorriso che aumenta per il capolavoro di Capogrosso. Il Pavia batte il Treviso, ed era una gara nella quale c’era tutto da perdere, e si ritrova a ridosso degli ipotetici play off. Non è tanto questa posizione meritata che mi fa applaudire Fasano e compagni, quanto il fatto che il Mister sia riuscito a trasformare ipotetiche riserve di emergenza in veri titolari. E si tratta di giovani che promettono bene.

La piazza si sa è tranquilla e lascia lavorare: Roselli ne sta approfittando e ottiene risultati ben oltre le previsioni di tutti. E la Società può fregarsi le mani per i gioiellini che stanno maturando velocemente.

Il Treviso arrivava da una situazione precaria in classifica, due pareggi, dal cambio dell’allenatore con l’ingaggio di Gennarino Ruotolo: situazione delicata e compito per noi di “fare” la partita.

È andata bene, meno facile del previsto: un 2-0 meritato, raggiunto solo nella ripresa, dove si è capitalizzato una superiorità di gioco, di occasioni e per un tempo anche numerica.

Il “Santo” ripropone la stessa formazione di partenza di Como e la gara vive una prima frazione gradevole nel gioco e nella quale Beretta sciupa tre occasioni da gol (due abbastanza facili, soprattutto se si è seduti nei Distinti). Ma è il nove ospite Sy a vedersi annullato un gol per fuorigioco. Il Treviso, che ha in campo l’ex Pierangelo Tarantino, in avanti appare una squadra interessante, dietro, invece, palesa qualche limite se messo sotto pressione.

La gara ha una svolta al 43’ quando Rosaia, per un fallo di mano giudicato da giallo dall’arbitro, rimedia la seconda ammonizione e viene espulso.

Il secondo tempo si apre con l’espulsione di Ruotolo per proteste, ma in casa azzurra la superiorità numerica è un’occasione ghiotta da sfruttare per ottenere la prima vittoria in casa. Roselli prima è costretto a sostituire D’Orsi, caduto male e dolorante alla spalla, speriamo sia un infortunio senza troppe conseguenze, poi  toglie Zanini e ripropone Meza Colli. La vivacità del paraguagio si nota subito e la manovra diventa più frizzante.

Il capolavoro arriva al 65’: Capogrosso si beve tre giocatori in area, sembrava impegnato in uno slalom, e di punta con il destro batte l’estremo ospite. Applausi e riporto uno status di FB di un amis che rende l’idea: “Se il gol che ha fatto Gaetano Capogrosso lo avesse fatto Messi l’avrebbero trasmesso per anni in televisione!”. Ed è proprio così.

Nazzareno Tarantino si mangia letteralmente il pareggio al 72’, quando viene lasciato solo sottoporta: il suo tiro a botta sicura è clamorosamente fuori.

Ma non finisce qui, perché al 79’, da un cross di Meza Colli, arriva un fallo di mano di Esposito: l’arbitro decreta il rigore, il paraguagio prende il pallone e lo mette sotto il braccio, per far capire che non avrebbe lasciato a nessuno il tiro dai sedici metri. Il suo sinistro che si piazza all’angolino alto è imparabile per Campironi. È 2 a 0, la partita è da considerarsi chiusa.

Adesso la trasferta di Cuneo può regalare altri punti prima di un trittico durissimo: Lecce, Cremonese e Trapani. Ma da ieri ci verrebbe da dire durissimo anche per le avversarie.

 

NdR. Fonte immagine: www.ilmondodipavia.it

Un pensiero riguardo “Sport locale, Lega Pro / Pavia-Treviso: la prima in casa e il capo…lavoro di Capo…grosso

  • Ottobre 29, 2012 in 12:59 pm
    Permalink

    Lega Pro, Prima divisione, Girone A, 9a giornata.

    RISULTATI:
    Portogruaro-Trapani: 1-1
    Feralpi Salò-Entella: 1-1
    Lumezzane-Lecce: rinviata
    PAVIA-Treviso: 2-0
    San Marino-Carpi 0-3
    Alto Adige-Como: 0-0
    Tritium-Cuneo: 0-0
    Cremonese-Reggiana: da giocare il 29/10/12, ore 20:45
    Riposa: AlbinoLeffe

    CLASSIFICA:
    1- Lecce 22
    2- Carpi 17
    3- Entella 15
    4- Portogruaro 14
    5- Alto Adige 14
    6- PAVIA 13
    7- Como12
    8- Trapani 11
    9- Cremonese 10
    10- Lumezzane 10
    11- Feralpi Salò 10
    12- Reggiana 7
    13- San Marino 7
    14- Cuneo 6
    15- Tritium 4
    16- Treviso 1
    17- AlbinoLeffe -1

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *