5 motivi per leggere i Fantastici 4

Di recente ho comprato una riedizione in quattro numeri dei primi anni dei F4, il gruppo formato da Mister Fantastic, la Donna Invisibile, la Cosa e la Torcia umana. Non sono un fan sfegatato del genere supereroistico e nemmeno mi piaceva tanto, ma devo dire che leggere le vere origini, le prime storie dei supereroi Marvel ha un altro gusto, piace e fa piacere. Secondo me, i F4 sono da leggere per questi motivi:

 

1) I Fantastici 4 sono i primi supereroi creati dalla Marvel per contrastare il monopolio sul mercato del genere della DC Comics (quella Batman e Superman, per intenderci).

2) I Fantastici 4 vantano due padri d’eccezione, due leggende del fumetto mondiale: Stan Lee e Jack Kirby.

3) Le prime avventure dei Fantastici 4 sono ingenue e godibili (immensa la scena in cui, nel primo numero, raggiungono passando dietro alle guardie il razzo che rubano per fare il loro primo volo fuori dal pianeta).

4) La Marvel ha creato dei supereroi con superpoteri ma, contrariamente alla DC, non dei superuomini: i Fantastici 4 (genitori di tutti gli eroi a seguire) hanno sentimenti, passioni, provano emozioni e vivono tragedie umane di tutti i giorni che anche noi lettori viviamo.

5) Leggere i Fantastici 4, nelle loro prime avventure, non può che strappare un sorriso. Come, forse, un po’ tutti i fumetti della Marvel, quando ancora si capiva dove finiva una vignetta ed incominciava un’altra.

 

Fantastici_Quattro_(Jack_Kirby)

Matteo Camenzind

Nato e cresciuto in Ticino, si laurea in Filologia italiana presso l'Università di Pavia. È stato direttore editoriale di "Inchiostro" negli anni 2014-2016 e ha partecipato alla fondazione di "Birdmen". Ora è tornato in patria elvetica e insegna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *