Quella malandrina della Melandri

Personalmente, non ritengo di primaria importanza nè per me nè tantomeno per la vita della nazione sapere come i ministri dell’attuale Governo o del Parlmaneto passino il loro tempo libero.

Che partecipino a raffinati cineforum o si sballino nella sala Titilla del Cocoricò poco cambia: sarà qualunquismo, ma nel tempo libero sono liberi di fare tutto quello che vogliono, nei limiti delle leggi che essi stessi emandano, of course.

Quindi, che il ministro allo sport Giovanna Melandri abbia passato il capodanno in casa Briatore in quel del Kenya (come se là non avessero abbastanza problemi… ci voleva anche Briatore?!?!?) sono solo fatti suoi e tali dovrebbero restare.

Diventano però anche “nostri” nel momento in cui un ministro della Repubblica giura e spergiura (con tanto di lettere ai giornali) di non essere andato là, quando in realtà prove fotografiche dimostrano l’esatto contrario.

Foto tratta da “Chi”

Ora, chiedere le dimissioni per una cosa del genere mi parrebbe alquanto eccessivo, per quanto sia facile controbattere che in America (vero Clinton?) un politico colto così in castagna come minimo finisce a fare l’assessore comunale (se gli va bene) o il marito del prossimo presidente (se gli va male, moooolto male).

Ma, a onor del vero, di “balle” in questi ultimi anni ne abbiamo digerite talmente tante che in fondo quella della Melandri è davvero poca cosa.
Senza contare che, dopo i fatti di Catania, spero proprio che per il ministro dello sport questa vicenda sia l’ultimo dei problemi (ma non credo).

Propongo quindi una soluzione drastica alla vicenda: la signora Melandri dovrà annunciare che passerà le prossime vacanze estive nel panfilo di Briatore al largo di Porto Cervo, ma in realtà sarà costretta (pena esclusione dall’esecutivo) a trascorrere la prima quindicina di Agosto a Capalbio senza possibilità di fuga, dove ogni sera dovrà assistere in prima fila ad un dibattito sull’imminente nascita del Partito Democratico condotto da Lucia Annunziata e con Gavino Angius e Lusetti come ospiti fissi.

D’altronde, qual’è il proverbio? Capodanno con chi vuoi, Agosto con i tuoi…

Un pensiero riguardo “Quella malandrina della Melandri

  • Febbraio 10, 2007 in 3:58 pm
    Permalink

    A vederla così, quella foto potrebbe essere stata scattata benissimo in un posto qualsiasi. A proposito di foto gossippare, ho visto domenica scorsa gianni ippoliti che commenta queste riviste patinate sottolineando tutte le cazzate che scrivono con un sarcasmo straordinario.A presto!andrea

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *