Il reddito svelato

di Irene Sterpi
Vincenzo Visco Visco l’ha combinata bella: per una lunghissima giornata le dichiarazioni dei redditi di tutti noi (o, meglio, delle nostre famiglie), sono state alla mercé dei curiosi, sul web.
“Che scandalo, che orrore!” si potrebbe pensare.
Macché: ci voleva proprio!
Non che io morissi dalla voglia di sapere quanto guadagna… ehm… dichiara di guadagnare il mio vicino di casa. E’ che in un paese in cui ormai i pettegolezzi più eclatanti ruotano attorno al numero di starnuti di questo o quel personaggio di uno dei mille reality show, Visco ci ha portato una boccata di aria fresca. Niente più ipotesi, passaparola mal interpretati o notizie gonfiate: i numeri sono oggettivi, veri e alla portata di tutti quelli che se li sono sapientemente scaricati prima della censura. Per un po’ potremo abilmente smascherare tutti quei taccagni che si fingono poveri in canna (e magari ci scroccano pure qualche cena…) e che, invece, hanno un conto in banca che fa la gioia dei banchieri.
Sì, d’accordo, c’è stata una violazione della privacy, ma non mi sembra di aver sentito in giro molte lamentele a riguardo. Sarà che più o meno tutti avevamo il sogno segreto di sbirciare nelle tasche altrui. Per consumarci di invidia o per farci invidiare, a seconda. Ora, però, bisognerebbe fare un ulteriore passo avanti: perché non pubblicare anche un bell’elenco dei (pochi o tanti) pizzicati ad evadere le tasse? Questa sì che sarebbe una mossa intelligente: non c’è nulla come la pubblica vergogna che spinga un individuo a rigare dritto.
Visco, pensaci tu!

Un pensiero riguardo “Il reddito svelato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *