Leni Riefenstahl: Cinema di propaganda come trionfo del Reale

aprile 24th, 2018 | by Lorenzo Filippo Giardina
Leni Riefenstahl: Cinema di propaganda come trionfo del Reale
Birdmen

Helene Bertha Amalie Riefenstahl, detta Leni”, morta alla veneranda età di centouno anni, è stata una celebre cineasta tedesca, nonché una delle prime e più importanti registe della Storia del Cinema. Pionieristica nelle forme e nei linguaggi, la Riefenstahl è stata forse, prima dell’inizio della Seconda guerra mondiale, la primaria e prediletta collaboratrice cinematografica, durante gli anni trenta, del Regime nazista. Opere come Triumph des Willens – Trionfo della Volontà (1935) od Olympia (1938) portano con sé il peso storico di “essere Cinema di propaganda”. Queste pellicole – massime espressioni dell’ideologia nazista e della Germania del Regime, del suo gusto, del suo pensiero, del suo spirito – rappresentano una società edulcorata, in un processo trasfigurativo di simboli e strategie retoriche volto a blandire le masse, e ad esaltare uno dei più tragici totalitarismi della Storia dell’Uomo.

«Il Cinema è una testimonianza sociale, perché coglie l’inosservato ed il ricorrente; il suo orizzonte è l’inconscio di una Cultura.»

Questo lavoro si propone di indagare un ipotizzato ed ipotizzabile carattere involontario della realtà storica, un’interconnessione attiva ed invisibile fra base e struttura, fra il contesto storico e socio-culturale e l’Arte che in esso prende forma, indagando il Cinema come riflesso sintomatico e latente del Reale. Un “Cinema-agente” che inevitabilmente si fa espressione inesorabile delle collettività e della Storia. Un Cinema – quello della Riefenstahl, nella Germania nazista – che diviene propaganda in quanto rappresentazione di una realtà che è essa stessa propaganda. L’opera filmica non più concepita come prodotto del singolo, bensì come risultante involontaria ed imprescindibile delle psicologie storico-sociali, dei contesti storici; una simbiosi inosservata, in un rapporto reciproco di determinante influenza fra Arte e Reale, e fra Reale ed Arte. Clicca qui per continuare a leggere il saggio.

___________________