Sport locale, Lega Pro / Pavia – Sud Tirol: una vittoria per sognare

gennaio 14th, 2013 | by Francesco Iacona
Sport locale, Lega Pro / Pavia – Sud Tirol: una vittoria per sognare
Sport

di Francesco Iacona

A questo punto non ci si può nascondere più: l’aver battuto il Sud Tirol per 2 a 1 significa che questo Pavia può puntare in alto e scalzarlo dalla zona play off sarà molto difficile.

La Dirigenza, ne abbiamo la quasi certezza, frenerà i facili entusiasmi e farà bene, ma appare evidente che la classifica è davvero interessante e la stagione può entrare in quelle memorabili.

Al termine di una partita emozionante e ben giocata da due squadre che puntavano ai tre punti, gli azzurri superano il Sud Tirol con un 2 a 1 sofferto, come nella migliore tradizione del “Santo” e agguantano un quinto posto solitario che rende la domenica assai dolce.

Tante occasioni e altrettante emozioni hanno segnato una gara che ha visto il Pavia più pericoloso nel primo tempo, concluso però 0 a 0 a fronte di una seconda parte nella quale gli ospiti sono andati maggiormente vicino al gol e pure al pareggio, agguantato una sola volta, ma nel corso della quale sono stati i pavesi a capitalizzare meglio le opportunità e a siglare il gol vincente con l’arma oramai da considerarsi letale per gli avversari: il contropiede.

I tirolesi mi sono piaciuti (e tanto) e in particolare Thiam, una vera spina nel fianco della difesa azzurra. Il Pavia, comunque, e come potrebbe essere diversamente, mi è piaciuto di più. Del resto sono un tifoso travestito da cronista e l’ho sempre detto.

Dopo le segnature mancate nel primo tempo, in particolare Cesca esita troppo in contropiede e si fa rimontare dal proprio marcatore dopo pochi minuti, pronti via nel secondo tempo e sempre il centravanti azzurro che si libera di due avversari e dal limite pennella una parabola a girare sul primo palo che lascia di stucco l’estremo ospite e fa saltare per aria il Fortunati che non crede ai propri occhi.

La partita sembra incanalarsi bene, ma al 52’ Meregalli fa la frittata nella propria trequarti: esita e  consegna la palla a Furlan, velocissimo a involarsi e a metterla in mezzo per Maritato che pareggia.

I ragazzi dell’ex Vecchi, che l’anno scorso guidava la Spal, prendono coraggio e iniziano a macinare trame di gioco e si avvicinano al ribaltamento del risultato, negato da Kovacsik al solito Thiam. Al 18’ il gol decisivo: contropiede velocissimo di La Camera che scappa sulla destra e crossa per Statella che di sinistro infilza Grandi con un secco diagonale: meraviglia delle meraviglie!

Il gol nel momento più difficile è segno della personalità e della forza di questo Pavia, ma il Sud Tirol non ci sta: chiude spesso gli azzurri nella loro area e qualche volta l’unica scelta è spazzare la palla. In chiusura di gara la traversa di Bocalon e il tiro di Fink neutralizzato da Kovacsik danno le ultime scosse ai tesissimi tifosi che non attendevano altro che il fischio finale di Reni di Pistoia, sicuramente il peggiore in campo, assai discutibile in molte delle decisioni, tra cui l’espulsione a Mister Roselli. La “giacchetta fucsia” è apparsa  ancora acerba per contese di cartello: riuscire a incattivire una gara del genere ci voleva proprio tutta…

Domenica il calendario prevede la trasferta di Lumezzane, campo sempre un po’ ostico, mentre le trattative di calciomercato proseguono. Per ora nulla da segnalare a livello ufficiale, ma questa settimana potrebbe arrivare qualche novità.

Alla prossima

Salut

 

 

Fonte immagine: www.fc-suedtirol.com