“Vizietto” in salsa pavese…

marzo 19th, 2008 | by Luca R

Scorrendo oggi il sito di Repubblica.it compariva questa simpatica notizia che non può che renderci orgogliosi del nostro ateneo e della città che lo ospita (l’articolo si trova qui )

«Sono arrivato dalla Sicilia con la promessa di un lavoro, come tecnico radiologo. Ma dopo neanche due mesi il policlinico mi ha liquidato. Perché? Io credo sia per il mio aspetto, perchè sono gay. In realtà il mio lavoro l’ho sempre fatto con scrupolo». Un’accusa pesante quella di C. D., 22 anni, di Agrigento, licenziato al termine di un periodo di prova al Servizio di Radiologia. Una motivazione che il San Matteo contesta con fermezza: «Nessuna discriminazione – chiarisce il direttore generale Pietro Caltagirone -. E’ una teoria assurda e offensiva».Ennesima discriminazione (sempre troppe…) o ennesima esagerazione?
Alla magistratura la sentenza…

PS: non avrei problemi ad avere a che fare con un radiologo gay, ma una cosa mi darebbe molto fastidio: potrebbe fornire lo spunto per la nuova canzone della Tatangelo…