Per colpa di chi?

gennaio 24th, 2008 | by Luca R
Per colpa di chi?
Attualità

[Il presente post rappresenta le opionioni di un redattore di Inchiostro e pertanto non sono per nulla attribuibili all’intera redazione]

Doretta: Ciao, perchè mi trovo qui?
Luca: Non lo so… in effetti di solito compari in un altro blog, quello di Zio Rufus
Doretta: E’ vero. A questo punto, dal momento che sono qui, potrei fungere da pretesto narrativo per il tuo post…
Luca: Credo sia un’ottima idea. Di cosa vuoi parlare?
Doretta: Che ne dici della caduta del governo Prodi?

Sono tra i pochi italiani, tra i pochissimi italiani, che stimano senza condizioni Romano Prodi e ai quali la fine del suo governo, per mano dell’ex cosiddetto ministro di grazia ed indulto Clemente Mastella, lascia non poco di amaro in bocca…

Sono certamente il primo ad ammettere i limiti di questo centrosinistra, le sue tante ca**ate, gli errori di questa armata brancaleone composta da gente troppo occupata a spartirsi le poltrone (area centro-sinistra) o a fare le verginelle dell’ideologia (area sinistra) per tentare di sistemare le cose…si poteva e si doveva fare di più…

Ma io mi ricordo di quando al governo c’era lo psiconano, delle sue ca**ate ciclopiche, delle figuracce internazionali, della combriccola di lestofanti o semplici idioti o totali teste di ca**o messe alla guida di questo paese… io mi ricordo tutto e il solo pensare che tutto questo possa tornare mi rende a dir poco nervosetto…
Perché poi questo è successo? Per la guerra? Per la lotta al precariato? Per qualche ragione etica insormontabile?

No, nulla di tutto questo.La destra (questa destra) governerà l’Italia per la prossima era geologica perché Mastella si è rivelato per quello che in realtà è: un luogo comune, l’esemplificazione del familismo amorale in salsa mediterranea, il clientelarismo fatto a programma politico, la spregiudicatezza civile e politica come unica ragion d’essere…
Lo sconforto è grande, troppo…

Però, almeno per 20 mesi, ho avuto la soddisfazione di avere un presidente del consiglio non inquisito, non piduista, senza alcun conflitto di interessi, che ha cercato di rimediare ai danni del governo precedente come poteva, che ha cercato di sanare quell’abominio che è l’evasione fiscale…
Il tutto con una maggioranza a lui ostile (tutti lo detestano e, dall’Udeur a Rifondazione, non hanno fatto altro in questi mesi che sabotare ogni mossa del governo), un’opposizione che fa il suo dovere e lo infanga dalla mattina alla sera, una larga fetta dei media contro di lui (e non parlo di critiche legittime, ma di organi di stampa di proprietà del leader dell’opposizione, il che è una cosa leggermente diversa…)…

Ok, non è che una magra consolazione. Ma, visto i precedenti e quello a cui stiamo andando in contro, ci sarà un giorno in cui rimpiangeremo tutto questo…