Mussi a favore degli studenti stranieri al CNSU

maggio 11th, 2007 | by dreand

Mussi reagisci, rispondi, dì qualcosa! Reagisci!… E dai!… Dai, rispondi! Mussi dì qualcosa, reagisci…dai!… dì qualcosa, Mussi rispondi. Mussi, dì una cosa di sinistra, dì una cosa anche non di sinistra, di civiltà, Mussi dì una cosa, dì qualcosa, reagisci!

…e finalmente Mussi dice qualcosa di civiltà.
Al rettore dell’Università di Bergamo, Alberto Castoldi , che avevo bloccato la candidatura per le elezioni del CNSU di cinque studenti stranieri iscritti all’ateneo orobico, il Ministro risponde tramite un comunicato stampa in cui precisa “che gli studenti di Paesi non appartenenti all’Unione Europea sono pienamente eleggibili negli organi di Ateneo, alle stesse condizioni previste per gli studenti cittadini italiani”.

Gli studenti in causa sono regolarmente iscritti alle facoltà bergamasche e rientrano nella “cittadinanza studendesca” che partecipa alla vita dell’Università, ma non godrebbero degli stessi diritti politici degli italiani, e nel regolamento dell’ ateneo si legge ““lo stato di eleggibilità deve essere dichiarato dal candidato con apposita autocertificazione che attesti anche il godimento dei diritti politici”. Quindi, secondo regolamento, per questi studenti (una studentessa albanese e quattro marocchini), non ci sarebbe modo di candidarsi.

Nel frattempo riguardiamo lo spezzone di “Aprile” di Nanni Moretti…