Il sogno e l’incubo di Sclavi: ancora un tentativo cinematografico per Dylan Dog?
Birdmen
0

Il sogno e l’incubo di Sclavi: ancora un tentativo cinematografico per Dylan Dog?

maggio 9th, 2017 | by Demetrio Marra
Dylan Dog, incubo del suo creatore.  Era così bello aver paura… sentire l’inchiostro lasciare piacevoli tracce sulle dita, canticchiare quei versi vergati in calce alla morte (chi è colui così gagliardo e forte,...
Juno, la dea madre della sceneggiatura
Birdmen
0

Juno, la dea madre della sceneggiatura

aprile 30th, 2017 | by Demetrio Marra
Juno (2007), sceneggiato da Diablo Cody e diretto da Jason Reitman, è uno di quei film che può iniziare soltanto col rapido susseguirsi dei frame cartonati d’una canzone country per bambini in bretelle e ciuffetto di...
3% – una sceneggiatura e un cast insufficienti per una serie che funziona
Birdmen
0

3% – una sceneggiatura e un cast insufficienti per una serie che funziona

marzo 25th, 2017 | by Demetrio Marra
Non capisco perché io abbia cliccato sull’insignificante icona di 3%, col catalogo Netflix che stracciava la mia salute mentale con promesse vitali e dinamiche contrattuali dipendenti, non capisco neppure come abbiano...
Proposte di Lettura: il radicamento e lo spaesamento in poche poesie di Giorgio Caproni.
Letteratura
0

Proposte di Lettura: il radicamento e lo spaesamento in poche poesie di Giorgio Caproni.

febbraio 24th, 2017 | by Demetrio Marra
La domanda principe – s’intende alla base – di una simile titolatura potrebbe essere: perché l’uomo oscilla tra l’immissione di radici e l’estirpazione? E in che modo il poeta (forse portavoce dell’uomo) comunica...
Vertov, “L’uomo con la macchina da presa”: l’ultima occhiata prima di spegnere
Birdmen
0

Vertov, “L’uomo con la macchina da presa”: l’ultima occhiata prima di spegnere

dicembre 20th, 2016 | by Demetrio Marra
L’uomo con la macchina da presa è decisamente la visuale frontale ma al contempo periferica di un turista, forse, pure trascinato nelle geometrie sequenziali di una sinfonia urbana, colto impreparato dal dinamismo...
Un articolo è come un romanzo – Intervista al metadiscorso di Pennac
Letteratura
0

Un articolo è come un romanzo – Intervista al metadiscorso di Pennac

novembre 24th, 2016 | by Demetrio Marra
Mi sono detto più volte che avrei dovuto prendere in mano una volta per tutte Il signore degli anelli, ma pur avendolo comprato non sono riuscito a spizzicarne mai neppure una pagina. L’idiota di Dostoevskij, invece,...
Narcos e il realismo magico
Birdmen
0

Narcos e il realismo magico

novembre 22nd, 2016 | by Demetrio Marra
Yo soy Pablo Emilio Escobar Gaviria. Inarcando le labbra e ferendo la voce ne uscirà un’interpretazione abbastanza plausibile: sono questi i primi effetti di Narcos sulla gente. Si potrà quindi proseguire semplicemente...
“Orphan black” e le interferenze tra (cinema) passato e presente: vertigine
Birdmen
0

“Orphan black” e le interferenze tra (cinema) passato e presente: vertigine

novembre 10th, 2016 | by Demetrio Marra
Vidi il la figura di Judy la prima volta riflessa allo specchio. Uno spettro, come in negativo: Scottie, al suo fianco, pareva ritirarsi dietro le quinte e lasciare un attimo – uno soltanto – di riflessione. Kim Novak quasi...
True detective: c’è solo una storia, la più antica…
Birdmen
0

True detective: c’è solo una storia, la più antica…

novembre 1st, 2016 | by Demetrio Marra
Tradurre, addomesticare, definire. Il grande interrogativo di Nic Pizzolatto si avvale del bisogno, direi ossessivo ma sarei precoce e ingiusto, del giusto medium, lo stesso che possa permettere alla storia di rimettersi in piedi...