La nuova stagione 2018/2019 del Teatro Fraschini

giugno 23rd, 2018 | by Luca Ieranò
La nuova stagione 2018/2019 del Teatro Fraschini
Birdmen

Il 21 giugno la Fondazione Teatro Gaetano Fraschini ha presentato la nuova stagione teatrale 2018/2019.  Il pensiero di fondo è la volontà di costruzione del ruolo del teatro sul territorio e nella città di Pavia, teatro come luogo di ritrovo, teatro come luogo di riflessione dove è possibile porsi domande, in tal senso leit motiv che lega gli spettacoli in programma è la volontà di proporre artisti che abbiano fatto della riflessione un importante elemento nella propria carriera.

Il catalogo della stagione 2018/2019 si presenta particolarmente affascinante, la stagione di prosa sarà aperta il 19/20/21 ottobre da Macbettu, premio Ubu come spettacolo dell’anno 2017, Macbeth di Shakespeare in sardo, proposta audace e visionaria del regista Alessandro Serra, Serra che alla regia in sodalizio con l’attore Umberto Orsini porterà sul palco del Fraschini II costruttore Solness, testo di Henrik Ibsen, l’8/9/10 marzo 2019. Sempre per la stagione di prosa, grazie ad un nuovo e importante rapporto con il Piccolo Teatro di Milano sarà in scena a Pavia La tragedia del vendicatore nuova produzione internazionale del Piccolo Teatro per la regia del Leone d’Oro Declan Donnellan, fra i più importanti registi shakeasperiani per la prima volta al lavoro con attori italiani, al Fraschini il 4/5/6 dicembre. Proseguendo nel filone degli importanti registi in catalogo, il talento di Emma Dante alla regia de La scorticata, autrice anche del testo liberamente tratto da Lo cunto de li cunti di Giambattista Basile, in scena il 17 febbraio 2019. Emma Dante sarà anche alla regia di Cavalleria rustica per la stagione d’opera, presentata lo scorso 11 aprile, qui l’articolo.

Per quanto riguarda gli spettacoli di danza previsti in stagione, sul palco del teatro Fraschini importanti artisti come l’étoile Alessandra Ferri, una tra le ballerine drammatiche più importanti del nostro tempo che decide di ritornare alla naturalezza della danza in una nuova fase professionale, il 30 gennaio 2019 con Trio ConcertDance assieme ad Herman Cornejo,  oppure Cristiana Morganti, danzatrice del Tanztheater Wuppertal di Pina Bausch che apre la stagione con uno spettacolo ibrido di danza, leggero, ironico, Jessica and me, il 28 novembre, nel quale si ferma a riflettere su sé stessa presentando i momenti di fragilità dell’essere umano nel mondo della danza, umanizzando la rigidità della tecnica.

Un ulteriore importante momento della stagione 2018/2019 sarà il concerto della prestigiosa Mariinskij Orchestra diretta da Valery Gergiev, orchestra sinfonica dell’omonimo teatro di San Pietroburgo, obiettivo per la stagione di musica è voler rendere Pavia una vetrina di attenzione per i giovani talenti della musica classica, in tal senso i concerti dei giovani pianisti Jan Lisiecki e Beatrice Rana.

Per il catalogo Altri Percorsi un’interessante varietà di spettacoli ed eventi, da Alessandro Baricco con la lettura di Novecento, al Fraschini il 19 dicembre a Ezio Mauro che porta sul palco Il condannato, cronache di un sequestro sul caso Moro, l’11 aprile 2019 passando per Paolo Fresu con Chet!, spettacolo su Chet Baker, in scena il 22 gennaio 2019.

Il 31 dicembre e l’1 gennaio, Solo del celebre trasformista Arturo Brachetti, spettacolo speciale fuori abbonamento.

Di seguito la stagione completa:

StagioneFraschini