In contatto con il mondo e per il mondo

marzo 16th, 2017 | by Lisa Martini
In contatto con il mondo e per il mondo
Università

Wonderlust” è la malattia di tutti coloro che amano viaggiare e non riescono a rimanere fermi nello stesso luogo. Al giorno d’oggi la tecnologia ci offre grandi possibilità di vedere posti lontani, probabilmente mai raggiungibili, standocene semplicemente seduti con il nostro smartphone in mano. Ma come paragonare la banale comodità della nostra comfort zone con l’adrenalina che un viaggio comporta o con la soddisfazione che si prova quando, parlando un’altra lingua, veniamo capiti da altri? Come possiamo immaginare di vivere per sempre fra le nostre quattro mura, al sicuro, vicino a persone “simili” a noi quando invece fuori c’è tutto un mondo da esplorare? Terra di culture diverse, terra di storie e trascorsi passati tutti da raccontare, terra di abitudini e sorprese. Siamo studenti universitari, siamo qui per imparare, conoscere e un domani mettere in pratica là fuori tutte le noimagestre conoscenze acquisite. Per riuscire in questo scopo, AIESEC è l’associazione giusta per tutti coloro che si riconoscono nelle parole soprastanti; attraverso i suoi scambi internazionali questa vera e propria comunità mira a formare giovani menti di età compresa fra i 18 e i 30 anni in un contesto internazionale aiutandoli nel loro intento di far crescere e trasmettere valori positivi. Pur rimanendo un’associazione apolitica, indipendente, no profit questa organizzazione globale sparsa in 126 diversi Stati del mondo, permette e assicura a chiunque si sentisse pronto a vivere a 360 gradi questo meraviglioso viaggio, di realizzare questo sogno. Fermi tutti, non si tratta di un viaggio di svago, o meglio, lo sarà ma allo stesso tempo comporterà una crescita sia personale sia nell’ambito delle competenze individuali lavorative. I progetti offerti sono molti, e le testimonianze di chi è partito è tornato sono chiare: una volta rientrati in patria si vuole subito partire per una nuova avventura targata AIESEC! La scelta comprende progetti come il “Global voulounteer”, “Global Talent” , “Global entrepreneur”.

Ieri sera, 15 marzo, in Aula magna, si è tenuto l’evento Global village, una prima presentazione di AIESEC in cui sono stati analizzati i punti cardine di questa associazioni e sono stati esposte le varie modalità per partecipare a queste fantastiche esperienze o per diventare semplicemente membri e conoscere persone in fase di scambio!

Adesso tocca a voi, mettetevi alla prova, scoprite nuovi mondi ma soprattutto sorprendetevi sempre, sia di quello che siete capaci di fare per gli altri ma soprattutto per voi stessi! Non arrendetevi!
Per maggiori informazioni andate a dare un’occhiata al sito www.aiesec.it o scrivete un’email a Pavia@aiesec.it