Congo: la guerra da vicino

febbraio 1st, 2016 | by Federica Mastroforti
Congo: la guerra da vicino
Interviste

<<Questo libro è per chiunque si preoccupi delle questioni che riguardano le conseguenze dei conflitti armati sull’uomo e sull’ambiente, in particolare per i difensori dei diritti umani, per gli accademici, per gli studiosi delle migrazioni forzate, per i giornalisti che operano in zone di conflitto e per chiunque sia interessato/a alla regione dei Grandi Laghi. Insomma ho scritto questo libro in modo che possa servire come un strumento di sensibilizzazione sulle conseguenze dei conflitti armati in generale. Questo è il mio modesto contributo all’enorme lavoro che molti attori stanno già facendo in questo campo.>>

La storia dell’Africa è per noi occidentali quasi sempre fonte di curiosità: è la storia di un enorme e lontano continente, dove guerre e democrazie si sono succedute nel tempo… ma esattamente, come?

Il  libro ” Nel Cuore della Guerra: Testimonianza di un reduce delle guerre del Congo” di Chris Kalenge racconta una realtà in particolare, quella congolese, degli anni 1996-1998. L’autore può di certo raccontarcela nella maniera più diretta, perché lui stesso ne è stato testimone.

<< Non è stato affatto facile – dice Chris – scrivere questo libro.  Avevo, a volte, degli incubi mentre scrivevo. Una mia amica mi ha aiutato molto a superare psicologicamente quegli incubi, perché era come se stessi di nuovo vivendo quegli eventi. Dal momento che non abbiamo mai ricevuto assistenza psicologica dopo la guerra, scrivere il libro è stato per me un buon processo di guarigione. Devo dire che questa storia è sempre stata nella mia mente, ma non avevo trovato il coraggio di scriverla.>>

Chris Kalenge vive a Pavia da anni. Dopo aver studiato ingegneria in Algeria, ha deciso di trasferirsi in Italia dove ha studiato ancora e iniziato a lavorare. Il 29 ottobre 1996, a causa della guerra, la famiglia di Chris, composta da nove persone, è stata costretta a lasciare la sua casa a Bukavu (Congo orientale), città invasa dai ribelli, per fuggire verso nord-est in una zona del paese selvaggia e pericolosa. Due anni dopo, la storia si ripete ma Chris si trova ad affrontare dal vivo i soldati ribelli, durante la famosa battaglia di Kinshasa (la capitale).

Quella della Repubblica Democratica del Congo (RDC) è una realtà non ancora risolta, un territorio in cui, nonostante gli accordi di pace, le operazioni belliche non si sono mai interrotte. La guerra fra etnie Hutu e Tutsi ha ucciso tra i 250 e  gli 800 mila civili. Un conflitto che ha portato migliaia di famiglie a scappare dai propri villaggi e a perdere i propri cari, obbligandoli a immaginare un futuro altrove, fuori dalla propria terra di origine. Il conflitto era iniziato in Rwanda, ma si è presto trasformato in uno scontro fra Stati nazionali confinanti (Rwanda, Uganda, Burundi e RDC).

Secondo gli accordi di pace, firmati nel 2003 a Sun City (Sudafrica), le truppe ruandesi e ugandesi avrebbero dovuto ritirarsi completamente dai territori ma ancora oggi le loro attività belliche vengono svolte oltre i confini nazionali mettendo la RDC in una situazione di allarme costante.

Il libro di Chris Kalenge brilla non solo per il coraggio di condividere la sua dolorosa esperienza ma anche per lo stile, diretto e asciutto; un “verismo” che tocca il cuore di chi si trova a sfogliare le pagine di questo libro in treno, sull’autobus, in un caffè o semplicemente a casa. La realtà della guerra non è soltanto come viene raccontata dai media e dai reporter, purtroppo è una realtà fatta di persone, bambini e famiglie e non solo di relazioni internazionali deteriorate e incidenti diplomatici. In un contesto come quello di una guerra, dove tutto sembra essere più grande di noi e farci sentire impotenti, questo libro riesce a riportarci con i piedi per terra, nelle strade e fra la gente comune. Solo fra la gente, infatti, è possibile realmente confrontarsi con le conseguenze, psicologiche e sociali di un conflitto.

La versione in italiano è disponibile in e-book gratuitamente sul sito:

https://www.facebook.com/Nel-Cuore-della-Guerra-del-Congo-204735916527654/