Una femmina alla Games Week

novembre 5th, 2013 | by Inchiostro
Una femmina alla Games Week
Cultura

di Cristina Carini

Appena lo sguardo si posò nella grande sala colorata, esso venne colpito da una moltitudine di colori e sfarzosità. Il suono rimbombava in entrambe le orecchie in modo sfavillante. Ogni cosa lasciava di stucco chiunque tentasse di ragionare razionalmente dinnanzi a tanta grandezza. Stand di ogni forma, colore e dimensione si disponevano in più versi nella enorme sala. Corridoi a destra e a sinistra. In ogni punto c’era di che guardare.
La GamesWeek! Il mondo perfetto dei video giocatori. Uomini intenti a spendere soldi, provare console e accaparrarsi gadget facendo file mostruose.

… E le femmine? Le donne che ruolo hanno in un simile evento? Una femmina può apprezzare tutto questo? Può comprendere fino a che punto un uomo si dedica al gioco?
Certo che sì. Tutti amano i giochi, indipendentemente dal sesso.  E per quanto uno non sia un giocatore accanito, provare anche solo una volta un qualsiasi videogioco ti catapulta automaticamente nel mondo magico che esso costituisce. Oltre all’importanza che la fiera ha rappresentato in quanto evento, essa ha anche raccolto una grande quantità di novità. Una delle più recenti ed elaborate (se non la più interessante dell’evento) è statala presenza degli “Ocolus Rift”: dispositivo a forma di occhiali che, una volta indossato, dà la sensazione al giocatore di essere entrato direttamente nel videogame. È stata la prima volta che una cosa di questo tipo veniva provata in Italia.
Oltre agli Ocolus Rift erano presenti anche le nuove console della Sony e della Microsoft (due stand principali dell’evento).
Da fine novembre sarà possibile dunque acquistare le nuovissime e innovative playStation 4 e Xbox One. Ma anche stand come quello della Electronic Arts ha organizzato qualcosa: una serie di tornei di di calcio dedicati alla simulazione calcistica di FIFA 14 con le celebrazioni per l’anniversario della serie.
E come non parlare del nuovo ed attesissimo Call Of Duty? O del quarto capitolo di Assassin’s Creed? Il nuovo Legend Of Zelda e Mario Kart 8? Le molte novità erano così vaste che i tre giorni della fiera non sarebbero bastati per vederle tutte.
Oltretutto alla GW sono stati invitati vari personaggi di Youtube, il famoso Fabri Fibra, doppiatori famosi come Davide Garbolino voce di Ash Ketchum) e Nolan Bushnell (l’inventore di Pong!). A proposito, era presente persino uno stand che “raccontava” la storia del videogioco, dalla sua creazione ai giorni nostri. Console e videogiochi vintage che davano la possibilità di provare le autentiche emozioni dei primi videogamers.

Ucciderebbe, in quei giorni

Ammirare una tale quantità di opere innovative e non è stata un’emozione incomprensibile per chi non ha partecipato, ma può essere un avvertimento e un invito per chi se la immagina e per chi vorrà partecipare negli anni futuri.
Oltre alle novità relative alle console, si potevano ammirare molti ragazzi in Cosplay che impersonavano i loro idoli.
Precipitatevi a organizzare le cose da fare, perché il prossimo anno non potete certo mancare!
E uomini: portate anche la vostra femmina ;)